19 giugno_torna LA MELA DELLA DISCORDIA

By on 18 giugno 2015

E’ per il 19 giugno il secondo appuntamento con ““La Mela della discordia. Una cena in-sostenibile”, lo spettacolo teatrale promosso da Agrofarma , che ha debuttato in Expo lo scorso 22 Maggio. La pièce, promossa dall’Associazione e portata in scena dalla compagnia teatrale Quelli di Grock, si propone di intrattenere il pubblico con spunti ironici e stimoli alla riflessione, affrontando proprio i temi al centro dibattito proposto da Expo, quali la sicurezza di ciò che mangiamo e la necessità di raggiungere al più presto l’obiettivo Fame Zero.

L’iniziativa rientra nella nuova campagna di comunicazione promossa da Agrofarma – Associazione nazionale imprese agrofarmaci che fa parte di Federchimica – volta a sensibilizzare il grande pubblico sull’importanza e la necessità di difendere le colture agricole dalle malattie che le colpiscono.

Preservare le colture, infatti, è fondamentale per avere sempre sulle nostre tavole cibi sani e di qualità, gli stessi che contribuiscono anche a rendere grande il Made in Italy nel mondo. Tutelare la salute delle piante consente inoltre di ottimizzare la produzione agricola, contribuendo così a ridurre lo spreco alimentare e a vincere l’importante sfida di Nutrire il Pianeta che Expo Milano 2015 ci pone. 
Tutto ciò è reso possibile grazie al ruolo di mezzi tecnici come gli agrofarmaci, i quali rappresentano degli alleati fondamentali per la difesa e la cura delle coltivazioni agricole, perché vere e proprie “medicine” per le piante. Il corretto uso dei prodotti fitosanitari costituisce oggi un valido strumento nelle mani degli agricoltori per salvaguardare la resa dei raccolti, mantenendo inalterata la qualità degli alimenti e preservando una corretta igiene alimentare.
Agrofarma continuerà a portare avanti il suo messaggio di sensibilizzazione anche nel corso dei prossimi mesi e lo farà sempre attraverso modalità inedite e un pizzico di stupore.

19 giugno 2015, ore 19.00
Auditorium San Fedele, Via Hoepli 3/B Milano
Ingresso gratuito su prenotazione