By on 24 giugno 2015

Dallo scorso maggio CCPB è stato autorizzato dal Dipartimento Agricoltura Biologica del Ministero dell’Agricoltura dell’Arabia Saudita (KSA), per certificare secondo la legge locale. Un ottimo risultato, tanto più che CCPB già opera in numerosi altri paesi del Medio Oriente, Libano, KSA, Egitto, Iraq, Syria, e del Nord Africa, Tunisia e Marocco.

Importante notare poi l’integrazione del lavoro tra uffici esteri e italiani: i nostri operatori controllati in Libano, Syria, Iraq, Marocco, Egitto, Turchia, Tunisia, Filippine, San Marino, Cina possono esportare loro prodotti verso i paesi dell’unione europea senza l’obbligo di richiesta di una autorizzazione da parte dell’autorità nel paese di destinazione; CCPB è stata infatti riconosciuta dall’Unione Europea come organismo di certificazione che opera in regime di equivalenza con il regolamento europeo 834/07. Per più informazioni potete leggere la pagina dedicata sul sito web di CCPB.

Fonte: CCPB